BLOG‎ > ‎

Testimonianze: pagine sincere

pubblicato 22 giu 2013, 06:28 da SnodiAPS Mediazione Umanistica dei Conflitti   [ aggiornato in data 22 giu 2013, 06:36 ]

E il cosiddetto «mondo reale» degli uomini, del denaro e del potere vi accompagna con quel suo piacevole ronzio alimentato dalla paura, dal disprezzo, dalla frustrazione, dalla brama e dalla venerazione dell’io. La cultura odierna ha imbrigliato queste forze in modi che hanno prodotto ricchezza, comodità e libertà personale a iosa. La libertà di essere tutti sovrani dei nostri minuscoli regni formato cranio, soli al centro di tutto il creato. Una libertà non priva di aspetti positivi. Ciò non toglie che esistano svariati generi di libertà, e il genere più prezioso è spesso taciuto nel grande mondo esterno fatto di vittorie, conquiste e ostentazione. Il genere di libertà davvero importante richiede attenzione, consapevolezza, disciplina, impegno e la capacità di tenere davvero agli altri e di sacrificarsi costantemente per loro, in una miriade di piccoli modi che non hanno niente a che vedere col sesso, ogni santo giorno. Questa è la vera libertà. Questo è imparare a pensare. L’alternativa è l’inconsapevolezza, la modalità predefinita, la corsa sfrenata al successo: essere continuamente divorati dalla sensazione di aver avuto e perso qualcosa di infinito.

Mi permetto, amici incontrati per pochi giorni, di girarvi queste poche pagine, anch’esse incontrate “per caso” la scorsa settimana, di ritorno da Bonassola.

Io le ho trovate straordinariamente lucide, sincere ed ispirate, e pur partendo da molto lontano, arrivano a concetti risuonanti quanto ci siamo detti.

Spero vi facciano passare qualche minuto interessante.

Ogni bene per voi, cari abbracci

E.

Comments